Il Pomodoro nell’orto non può mancare

admin

Uno dei protagonisti della cucina mediterranea è sicuramente il pomodoro, crudo nelle insalate, ripieno al forno, come salsa sulla pizza e sulla pasta, come conserva e concentrato, e così via in mille altri modi.

In realtà il pomodoro è originario delle zone tra il Messico e il Perù ed è arrivato in Europa con la scoperta dell’America. Giunto nel vecchio continente gli si attribuivano proprietà afrodisiache tanto che i francesi lo definivano “pomme d’amour” (mela d’amore). Inizialmente veniva usato come pianta ornamentale per i suoi bei frutti rossi, solo in epoche successive venne utilizzato in cucina.

È un ortaggio che bene si è adattato al clima mediterraneo caratterizzato da estati lunghe e calde e inverni, tutto sommato miti. 

Il pomodoro appartiene alla famiglia delle Solanacee e ne esistono moltissime varietà che si distinguono per forma e dimensione dei frutti: San Marzano, Cuore di Bue, Ciliegino, Pachino, a pera e molti altri.

Un orto senza pomodoro non è un orto! 

Per avere delle piante rigogliose e una scorta assicurata di questo ortaggio indispensabile in cucina è importante acquistare piante sane e farsi consigliare dal vostro vivaista di fiducia in base al tipo di terreno, dall’esposizione al sole del vostro orto e sicuramente in base alle nostre preferenze.

In linea generale il terreno va sempre preparato abbastanza in profondità e concimato. Dopo il trapianto è importante bagnare bene il terreno e non lasciarlo asciugare. 

Le piante di pomodoro vanno sorrette con grate apposite o paletti altrimenti non reggerebbero il peso dei frutti.

Ultimo accorgimento per avere piante rigogliose, controllarle spesso, infatti potrebbero essere attaccate da “ruggine” o funghi e parassiti, in questo caso è buon uso rivolgersi al proprio vivaista per avere le cure migliori.

 

Leave your thought